• Privacy
    Conteggio articoli:
    1
  • Laboratori
    Conteggio articoli:
    12
  • Focus
    Conteggio articoli:
    0
    • Le parole nuove e la lingua italiana

      a cura di Valeria della Valle

      Il rapporto tra la lingua italiana e le parole nuove è stato sempre un rapporto difficile: la nostra lingua, per secoli fortemente condizionata dalla tradizione letteraria, e per lungo tempo stretta tra il modello fiorentino, la pressione proveniente dalle lingue straniere, i richiami all’ordine delle varie ondate puriste, ha fronteggiato con difficoltà la nascita e la diffusione delle parole e delle espressioni nuove.
      In genere, anche il comune parlante oppone, di fronte al neologismo, una resistenza di stampo estetico, più che grammaticale. L’obiezione più frequente e immediata nei confronti di ogni nuova parola è che si tratta di una «brutta parola», o di una parola «che suona male». È vero, tutto quello che è nuovo appare linguisticamente brutto e insopportabile, perché obbliga a confrontarci non solo con qualcosa che non abbiamo mai letto o ascoltato prima, ma con un nuovo concetto, con una nuova tendenza, con un nuovo fenomeno sociale. Potremmo fare a meno, a distanza di anni, di espressioni come tangentopoli, mani pulite, cetomedizzazione, finanza creativa? Neologismi che forse sembreranno ancora, a qualcuno, «brutti sporchi e cattivi», ma ormai indispensabili e insostituibili per rievocare momenti, umori e fasi della nostra vita e della nostra società.
      Esistono dizionari appositi, che registrano i neologismi della lingua italiana al loro primo apparire, per conservarne data e luogo di nascita. Nei dizionari generali, invece, le nuove parole della lingua italiana vengono registrate solo dopo aver verificato che sono davvero entrate nell’uso linguistico della comunità dei parlanti. Ecco qualche esempio di parole nuove, o di nuovi significati attribuiti a parole italiane già in uso.

      Conteggio articoli:
      20
    • Cronache linguistiche

      a cura di Cristiana De Santis

      Ai convegni di linguistica ci si conosce un po’ tutti, ma non sempre si è al corrente di quello che si racconta all’altro convegno: quello a cui non si è stati invitati, o dove non si è potuti andare per mancanza di tempo e scarsità di fondi.

      La rubrica si propone di dare voce ai tanti convegni e seminari di studio, promossi da Associazioni di settore (SLI, ASLI, SILFI, AITLA, GISCEL) o da singole università e gruppi di ricerca, che affrontano il tema dell’italiano che si scrive, che si parla, che si legge, che si insegna.

      Attraverso la testimonianza in diretta di chi è andato a sentire, o ha compulsato gli atti alla ricerca di idee stimolanti.

      Per segnalare convegni  potete inviare una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


      Conteggio articoli:
      6
    • Il commento all'articolo

      a cura di Fabio Rossi e Fabio Ruggiano

      “Il commento all’articolo” ci porta nel laboratorio della scrittura attraverso l’analisi puntuale di un testo di lunghezza variabile (da un enunciato a un intero articolo).

      Dal lessico alla sintassi, dai percorsi argomentativi alla punteggiatura, dall’individuazione e la correzione di errori alla proposta di percorsi didattici, si mostrerà come i temi sviluppati nel volume Scrivere in italiano. Dalla pratica alla teoria si concretizzino nella realtà della comunicazione scritta. 

      Per aiutare il lettore, cliccando sui termini tecnici sarà possibile visualizzare la definizione presente nel glossario del manuale.

      Per dare conto del variegato mondo della scrittura, a volte saranno adottati punti di vista e metodi d’analisi non presenti nel manuale, e a volte, a dispetto del titolo del focus, saranno esaminati tipi di testo diversi.

      Suggeriamo sempre ai nostri lettori di mettersi in contatto con noi inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per sottoporci brani da commentare o accompagnati dai vostri commenti. I più significativi verranno ripresi e proposti nei focus successivi.

      Conteggio articoli:
      8
    • Glossario-focus-commento
      Conteggio articoli:
      36
    • La lingua amata
      a cura di Link|Pietro Trifone|{61}|400,300

      Thomas Mann fa pronunciare al protagonista del romanzo Confessioni del cavaliere d’industria Felix Krull una specie di dichiarazione d’amore per l’italiano: «Son veramente innamorato di questa bellissima lingua, la più bella del mondo. Ho soltanto bisogno d’aprire la mia bocca e involontariamente diventa il fonte di tutta l’armonia di quest’idioma celeste. Sì, caro signore, per me non c’è dubbio che gli angeli nel cielo parlano italiano. Impossibile d’imaginare che queste beate creature si servano d’una lingua meno musicale». Naturalmente la definizione dell’italiano come lingua degli angeli riflette un’idea tradizionale e stereotipata, che Mann ripropone con una buona dose di ironia; tuttavia vale la pena di interrogarsi sulle ragioni che hanno contribuito a radicare nell’immaginario collettivo della cultura occidentale un così lusinghiero luogo comune. Tanto più apprezzabile in tempi avari di altre gratificazioni.

      Conteggio articoli:
      2
  • Slider
    Conteggio articoli:
    4
  • Sitografia della linguistica
    Conteggio articoli:
    1
  • Chi siamo
    Conteggio articoli:
    1
  • Il manuale
    Conteggio articoli:
    2
  • Biografie
    Conteggio articoli:
    9
  • Credits
    Conteggio articoli:
    1
  • Contatti
    Conteggio articoli:
    1

Tra le novità di linguistica...

Per il catalogo completo visita il sito www.carocci.it

Valeria della Valle

Insegna Linguistica italiana presso la Sapienza Università di Roma.

Pubblicazioni edite da Carocci

Dizionari italiani: storia, tipi, struttura

Edizione: 2005, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843032822

Le parole del lessico italiano
Edizione: 2008, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole
pp.112, 11.00 Euro, ISBN: 9788843046058

Cristiana De Santis

Cristiana De Santis è ricercatrice di Linguistica italiana all'Università di Bologna (sede di Forlì).

Fabio Rossi

Fabio Rossi insegna Linguistica italiana all’Università di Messina. Tra le sue pubblicazioni: Uno sguardo sul caos. Analisi linguistica della Dolce vita con la trascrizione integrale dei dialoghi (Le Lettere, 2010), Telecinematic Discourse. Approaches to the Language of Films and Television Series (curato con R. Piazza e M. Bednarek, John Benjamins, 2011).

Pubblicazioni edite da Carocci

Lingua italiana e cinema
Edizione: 2007, Ristampa: 4^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843043347

Fabio Ruggiano

Fabio Ruggiano è dottore di ricerca in Studi linguistici italiani, professore a contratto nell’Università di Messina e nella Virginia Commonwealth University di Richmond (VA). Oltre che di scrittura scolastica, si occupa di problemi di traduzione legati al teatro, dei meccanismi del comico e di lingua del diritto, con particolare riferimento alla Costituzione della Repubblica italiana.

Pietro Trifone

È professore ordinario di Storia della lingua italiana nell’Università di Roma “Tor Vergata”.

Pubblicazioni edite da Carocci

Storia linguistica di Roma
Edizione: 2008, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Bussole
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843044597

Lingua e identità
Una storia sociale dell'italiano. Nuova edizione
Edizione: 2009, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Studi Superiori (580)
pp.384, 26.80 Euro, ISBN: 9788843050123

L’italiano nel mondo
Edizione: 2012
Collana: Bussole (457)
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843065264