Le parole nuove e la lingua italiana

Femminicidio

La parola femminicidio si è diffusa nella nostra lingua solo a partire dal 2001: prima non esisteva un termine per dare un nome all’uccisione di una donna, specialmente quando il fatto di essere donna costituisca l’elemento scatenante dell’azione criminale. Esisteva solo, dal 1874, la parola uxoricidio, che indicava il delitto di chi uccide la propria moglie, o, per estensione, il proprio marito, quasi a far intendere che al di fuori del matrimonio gli omicidi delle donne non esistessero. Nella lingua inglese, a differenza della nostra, il termine femicide col significato di ‘uccisione di una donna’ esisteva già dal 1801. La criminologa Diana E. H. Russell lo usò nel 1992 in un suo libro sull’argomento. La forma femminicidio, invece,ricalca la corrispondente parola inglese feminicide, utilizzata in un libro scritto dall’antropologa messicana Marcela Lagarde nel 1993. La parola, italianizzata in femminicidio, si è diffusa nella lingua italiana soprattutto attraverso l’uso del termine in ambito giornalistico e saggistico. Nel 2008 Barbara Spinelli ha pubblicato un libro intitolato Femminicidio. Dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale: da quell’anno la parola ha cominciato a essere registrata nei dizionari di neologismi, e in seguito nei più importanti dizionari dell’uso della lingua italiana.

Tra le novità di linguistica...

Per il catalogo completo visita il sito www.carocci.it

Valeria della Valle

Insegna Linguistica italiana presso la Sapienza Università di Roma.

Pubblicazioni edite da Carocci

Dizionari italiani: storia, tipi, struttura

Edizione: 2005, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843032822

Le parole del lessico italiano
Edizione: 2008, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole
pp.112, 11.00 Euro, ISBN: 9788843046058

Cristiana De Santis

Cristiana De Santis è ricercatrice di Linguistica italiana all'Università di Bologna (sede di Forlì).

Fabio Rossi

Fabio Rossi insegna Linguistica italiana all’Università di Messina. Tra le sue pubblicazioni: Uno sguardo sul caos. Analisi linguistica della Dolce vita con la trascrizione integrale dei dialoghi (Le Lettere, 2010), Telecinematic Discourse. Approaches to the Language of Films and Television Series (curato con R. Piazza e M. Bednarek, John Benjamins, 2011).

Pubblicazioni edite da Carocci

Lingua italiana e cinema
Edizione: 2007, Ristampa: 4^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843043347

Fabio Ruggiano

Fabio Ruggiano è dottore di ricerca in Studi linguistici italiani, professore a contratto nell’Università di Messina e nella Virginia Commonwealth University di Richmond (VA). Oltre che di scrittura scolastica, si occupa di problemi di traduzione legati al teatro, dei meccanismi del comico e di lingua del diritto, con particolare riferimento alla Costituzione della Repubblica italiana.

Pietro Trifone

È professore ordinario di Storia della lingua italiana nell’Università di Roma “Tor Vergata”.

Pubblicazioni edite da Carocci

Storia linguistica di Roma
Edizione: 2008, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Bussole
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843044597

Lingua e identità
Una storia sociale dell'italiano. Nuova edizione
Edizione: 2009, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Studi Superiori (580)
pp.384, 26.80 Euro, ISBN: 9788843050123

L’italiano nel mondo
Edizione: 2012
Collana: Bussole (457)
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843065264