Le parole nuove e la lingua italiana

Bullismo

Le nuove parole che entrano nella lingua italiana non sono solo termini effimeri, destinati a scomparire e a essere dimenticati dopo aver fatto una breve apparizione. Spesso, al contrario, si tratta di espressioni necessarie per indicare nuovi problemi sociali, nuove tendenze, nuovi fenomeni. Ormai da molti anni la parola bullismo si è imposta nell’uso. Più recentemente il termine ludopatia si è affacciato alla ribalta. Ripercorriamo la storia di entrambi.

La parola bullismo deriva da bullo, sostantivo che probabilmente era arrivato nella lingua italiana dal tedesco bule (che significava in origine ‘amico intimo’), con l’aggiunta del suffisso -ismo; all’inizio del secolo scorso il termine passò a indicare un ‘giovane prepotente, un teppista’. Alla fine degli anni cinquanta del Novecento nacque un nuovo e preoccupante fenomeno sociale, con il verificarsi di episodi di sopraffazione e violenze fisiche e psicologiche, specialmente in ambienti scolastici o militari, sui giovani più deboli e indifesi. Queste manifestazioni avevano molti caratteri in comune, ma non avevano ancora un nome. Si diffuse in quegli anni il termine bullismo, per indicare non solo un ‘comportamento da bullo, una spavalderia arrogante e sfrontata’, ma anche i gravi comportamenti appena descritti. Oltre a bullismo, nei dizionari della lingua italiana, è registrata anche la parola ciberbullismo (o cyberbullismo), che dal 2006 è usata per indicare un ‘comportamento consistente in atti molesti o persecutori compiuti attraverso strumenti informatici, e in particolare Internet, telefoni cellulari ecc.’. 

Tra le novità di linguistica...

Per il catalogo completo visita il sito www.carocci.it

Valeria della Valle

Insegna Linguistica italiana presso la Sapienza Università di Roma.

Pubblicazioni edite da Carocci

Dizionari italiani: storia, tipi, struttura

Edizione: 2005, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843032822

Le parole del lessico italiano
Edizione: 2008, Ristampa: 6^ (2012)
Collana: Bussole
pp.112, 11.00 Euro, ISBN: 9788843046058

Cristiana De Santis

Cristiana De Santis è ricercatrice di Linguistica italiana all'Università di Bologna (sede di Forlì).

Fabio Rossi

Fabio Rossi insegna Linguistica italiana all’Università di Messina. Tra le sue pubblicazioni: Uno sguardo sul caos. Analisi linguistica della Dolce vita con la trascrizione integrale dei dialoghi (Le Lettere, 2010), Telecinematic Discourse. Approaches to the Language of Films and Television Series (curato con R. Piazza e M. Bednarek, John Benjamins, 2011).

Pubblicazioni edite da Carocci

Lingua italiana e cinema
Edizione: 2007, Ristampa: 4^ (2012)
Collana: Bussole 
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843043347

Fabio Ruggiano

Fabio Ruggiano è dottore di ricerca in Studi linguistici italiani, professore a contratto nell’Università di Messina e nella Virginia Commonwealth University di Richmond (VA). Oltre che di scrittura scolastica, si occupa di problemi di traduzione legati al teatro, dei meccanismi del comico e di lingua del diritto, con particolare riferimento alla Costituzione della Repubblica italiana.

Pietro Trifone

È professore ordinario di Storia della lingua italiana nell’Università di Roma “Tor Vergata”.

Pubblicazioni edite da Carocci

Storia linguistica di Roma
Edizione: 2008, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Bussole
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843044597

Lingua e identità
Una storia sociale dell'italiano. Nuova edizione
Edizione: 2009, Ristampa: 2^ (2011)
Collana: Studi Superiori (580)
pp.384, 26.80 Euro, ISBN: 9788843050123

L’italiano nel mondo
Edizione: 2012
Collana: Bussole (457)
pp.128, 11.00 Euro, ISBN: 9788843065264